Raccogliere i dati per seguire le tracce 
E sapere dove si nascondono

Le mafie non sono invisibili. Si fanno sentire. Bisogna solo saper leggere i segnali che il territorio manda.

Questo sito tiene monitorate le diverse modalità con cui le organizzazioni criminali si rendono visibili sul nostro territorio.
Una mappa costruita dal basso, a partire dalla lettura delle carte giudiziarie, dalla rassegna stampa, dalle vostre segnalazioni. Per unire i puntini e vedere la faccia delle mafie.

CAP / Indirizzo:
Raggio:
Categoria:
Beni Confiscati

Beni confiscati
Sono appartamenti, terreni, automobili, conti correnti: beni mobili e immobili confiscati in seguito a condanna definitiva, e attendono di essere riconsegnati alla collettività.

Roghi

Roghi dolosi
Cantieri, macchine per movimento terra, automezzi: gli incendi sono una delle modalità più frequenti con le quali le mafie e la criminalità comune intimidiscono e lanciano avvertimenti.

Sorvegliati

Sorvegliati speciali
La sorveglianza speciale è una misura di prevenzione temporanea destinata a coloro che – pur non avendo necessariamente ricevuto una condanna in sede giudiziaria – sono stati ritenuti pericolosi per la pubblica sicurezza. Per questo, sono sottoposti al controllo dell’autorità giudiziaria e devono rispettare gli obblighi che questa impone loro.

Minacce

Minacce a giornalisti e amministratori locali
Aggressioni, danneggiamenti, querele e lettere anonime: se non sono concilianti e obbedienti, giornalisti e amministratori locali finiscono spesso sotto tiro. Troppo spesso.

Comuni Sciolti

Comuni sciolti o con commissioni di accesso
Il pericolo di condizionamento dell’attività amministrativa da parte delle organizzazione mafiose può condurre la Prefettura a valutare l’opportunità di sciogliere il comune, sostituendo all’amministrazione eletta una terna di commissari con il compito di riportare la situazione alla legalità.

Aziende

Aziende coinvolte in fatti di mafia
Molte imprese della nostra regione sono state escluse dalla white list. La white list è l’elenco di fornitori ed esecutori di lavori che non sono soggetti a tentativi di infiltrazione mafiosa, e che quindi possono stipulare contratti pubblici.

Indagini

Indagini su reati ambientali

Spesso gli investimenti criminali delle mafie impattano sull’ambiente: la gestione del ciclo dei rifiuti e lo smaltimento di materiali inerti, la produzione agricola, l’edilizia e il settore delle energie rinnovabili sono soltanto alcuni degli ambiti su cui la criminalità organizzata allunga le mani.

Soggiorni

Soggiornanti obbligati

Il soggiorno obbligatorio (abolito nel 1995) serviva ad allontanare dal proprio territorio di origine cittadini di particolare pericolosità sociale, costringendoli a risiedere in un diverso comune del territorio nazionale sotto la vigilanza delle forze dell’ordine, nella speranza che questo avrebbe limitato la loro capacità criminale.

Processi

Processi
Sono pochi, ma spesso estremamente significativi, ed in aumento: anche in Emilia Romagna si stanno celebrando maxi processi di mafia.

Arresti

Operazioni e arresti
Gli arresti per reati che hanno a che fare con la criminalità organizzata sono ormai comuni. Anche la nostra regione conosce bene le sveglie all’alba con gli elicotteri che ruotano sopra la testa e le volanti della Polizia con le sirene accese.

Omicidi

Omicidi e fatti di sangue

C’è chi dice che al Nord la mafia non si sporca le mani e non spara. E invece la mafia spara, e a volte centra anche l’obiettivo.

NOTIZIE RECENTI

Per realizzare il sito sono state utilizzate sentenze, ordinanze di custodia cautelare, informative della Direzione Investigativa Antimafia e altri atti giudiziari, oltre ad interviste, monografie, relazioni della Direzione Nazionale Antimafia e articoli di giornale. I fatti, i luoghi e le persone citati nel sito emergono dalle fonti elencate sopra al momento della pubblicazione del lavoro. Ogni soggetto citato è da considerarsi innocente fino a condanna passata in giudicato.