Mafie, Agromafie e Caporalato

In questa sezione troverai alcuni materiali utili ad approfondire i temi che nella nostra mappa sono solo rappresentati. Dati, numeri, concetti, relazioni e dinamiche: tutto quanto è necessario per capire come le mafie agiscono sul nostro territorio.

Si tratta di documenti liberamente scaricabili, che sono stati messi a disposizione dai diversi autori gratuitamente. Scaricali, leggili e condividili.

Mafie, agromafie e caporalato

Da quasi quindici anni vengono denunciati fenomeni di nuovo caporalato all’interno del distretto modenese della lavorazione delle carni. Fenomeni che, nell’autunno del 2017, sono tornati alla ribalta in seguito allo sciopero ad oltranza di 128 lavoratori di due cooperative appaltatrici dell’azienda Castelfrigo. In questo articolo di Sara Donatelli, uno spaccato della situazione. Qui tutta la rassegna stampa pubblicata dalla Gazzetta di Modena sulla vicenda Castelfrigo, in continuo aggiornamento.

Alcuni consigli di lettura strumenti per farsi un’idea sulle intersezioni tra mafie e sfruttamento dei lavoratori, specialmente nel settore agricolo e alimentare:

  • Caporalato emiliano, il dossier pubblicato da Libera Bologna che raccoglie casi, testimonianze, dati su un fenomeno che ancora troppo spesso si ritiene appartenere al Sud e a un solo settore, quello agricolo. Anche in Emilia, invece, diversi sono i casi di caporalato, a partire da quello che emerge da Aemilia, il maxiprocesso alla ‘ndrangheta emiliana.
  • Nuovo Caporalato, il sito che mappa i casi di nuovo caporalato in Emilia-Romagna. Inquietante soprattutto il caso Suincom: durante le indagini sull’omicidio di Ismail Jaouadi, dipendente di una azienda operante nel settore della macellazione carni, sarebbero emersi collegamenti tra la Suincom di Castelvetro (Modena) e i clan corleonesi.
  • Il capitolo del terzo rapporto “Agromafie e caporalato” dell’Osservatorio Placido Rizzotto di Flai-Cgil, relativo al contesto agro-zootecnico, al comparto della macellazione delle carni e alle condizioni di ingaggio e di lavoro degli stranieri, in particolare nella provincia di Modena.
  • i dati e le infografiche su agromafie e caporato dell’Osservatorio Placido Rizzotto.
  • Il rapporto di Legambiente 2008 sul caso Emilia-Romagna, che fa il punto sull’illegalità ambientale e sul ruolo della criminalità organizzata. Contiene approfondimenti sul ciclo del cemento e dei rifiuti, e i dati del decennio 1998-2008.